Perchè Airbnb sta vincendo

ok, that's one thing which maybe they didn't get rigth

Il fossato che divide Airbnb dai suoi concorrenti sta diventando sempre più largo.
Che fossero bravi lo si era capito subito nel 2009, ma quanto più bravi sta diventando sempre più evidente negli ultimi mesi: tanto.

In realtà forse la questione non è quanto sia fatto bene Airbnb, ma quanto siano fatti male gli altri.
E’ come se avessimo sempre guidato delle Trabant e ne fossimo anche parzialmente soddisfatti, poi è caduto il muro e ci siamo trovati davanti una Golf nuova fiammante.
Con sedili riscaldati.
E telecamera posteriore.

Allora abbiamo capito cosa fosse davvero la Trabant.

E ora capiamo cosa siano davvero Homeaway e Booking.

Homeaway

Sono stati i più grandi per un lungo periodo.
Hanno fatto un sacco di soldi e probabilmente non hanno mai pensato che il loro sito dovesse essere migliorato.
Era una lista a pagamento di alloggi senza nessun riguardo per l’utente.
Vendevano visibilità e il resto non gli interessava.

Negli ultimi anni hanno anche comprato varie ditte del settore e quindi hanno ancora più visibilità di prima.
Spesso conviene ancora essere presenti nei loro siti ma la User Experience (che si misura in bestemmie proliferate al minuto) è debole.
Il sito ha vari problemi, le cose spesso non funzionano o sono completamente illogiche.
Per non parlare della burocrazia.

Ciò nonostante spero che rimettano le cose a posto e ne vengano fuori perché abbiamo bisogno di almeno un grosso sito ad abbonamento per bilanciare quelli a commissione.

Ma devono riuscire ad attirare dei buoni sviluppatori, cosa che al momento non sembrano in grado di fare.

Un paio di fatti rivelatori del problema:

1) Massimo 24 fotografie.
Per qualche ragione misteriosa limitano il numero di fotografie a 24.
Non ci può essere una spiegazione logica a questo.
Costi di server? Forse aveva senso nel 1990, non oggi.
Questa sembra essere una decisione antica (legacy) che nessuno è in grado di modificare anche se non ha nessun senso.
Spesso, infatti, per una villa di 5 stanze da letto, 24 foto non sono sufficienti.
Puoi pagare 2000 U$ per un anno di abbonamento e sei comunque limitato a 24 foto. Davvero??

Homeaway max 24 pics

 

2) Stanno copiando Airbnb (come tutti gli altri) e recentemente la loro ben nascosta funzione di ricerca è diventata un clone di Airbnb.
Homeaway Airbnb search copy

 

In realtà secondo me fanno bene. Ormai Airbnb ha creato uno standard dell’industria, cosa che era sempre mancata, ed è più comodo per tutti avere interfacce simili.

Booking.com

Booking.com è un gigante.
Se riesci a lavorarci al modo giusto bastano loro per occuparti tutte le notti.
Ma non sono assolutamente facili da gestire in quanto non capiscono il mondo degli alloggi turistici.

Non dico che nessuno in Booking lo capisca, ci sono sicuramente degli esperti, ma è molto comune avere che fare con persone e interfacce che ti trattano come un hotel.

La procedura per essere pubblicati con loro è peggiore di quella di Homeaway e le loro politiche di cancellazione di default per gli alloggi turistici sono semplicemente assurde.

Ma ci stanno provando.
Hanno lanciato un nuovo pannello di controllo (extranet) molto carino, Villas.com per attirare i proprietari e stanno persino sperimentando la gestione dei pagamenti in stile Airbnb.

The new Booking.com Extranet
Il nuovo Extranet di Booking.com

Ma nulla funziona come dovrebbe.

Puoi sprecare ore a caricare alloggi per sentirti dire settimane dopo che manca un qualche documento.

Con Villas.com si limitano a dirottare i loro clienti verso un sito nuovo, ma sono sempre i loro clienti, gente che vuole prenotare due settimane ad Agosto e cancellare la sera prima senza penali.

Si tratta di aspettare.
Se fanno le cose come si deve ce la possono fare.

Housetrip.com

Questi sono bravi.
La loro interfaccia non è né un incubo né un clone di Airbnb.
Provano nuove soluzioni, a volte persino prima di Airbnb, come la sincronizzazione iCal che e’ stata sempre ogni 2 ore, non ogni 8 come Airbnb (che ha ridotto a un’ora recentemente però!).
Ma semplicemente non hanno le spalle abbastanza grosse per mandarti moltissimi clienti.
Ogni tanto mandano qualcosa, il giusto perché valga la pena rimanere con loro.
Stanno probabilmente limitando gli sforzi in alcuni mercati e se non sei in uno di quelli, li puoi anche lasciar perdere.

Flipkey/Tripadvisors/HolidayLettings

Hanno un mare di visibilità gratuita grazie a Tripadvisor e stanno lavorando duramente al convertirla in prenotazioni.
Ma, come con Homeaway, è tutto abbastanza incasinato.
In ogni caso qualche prenotazione arriva, in particolare se avete recensioni.
Ultimamente con il dollaro forte sono più attivi per cui vanno tenuti d’occhio.

…nel frattempo…

…Airbnb sta volando via e nulla sembra poterli fermare.
Se va avanti così sarà più importante avere una buona visibilità in Airbnb che buone recensioni negli altri siti.
Un po’ come Google ai tempi di Altavista.

Il fatto è che un altro monopolio come Google non conviene a nessuno.
Abbiamo bisogno di molti siti che funzionano bene e che si fanno una sana concorrenza, magari sull’ammontare della commissione che, come ha dimostrato Booking, può arrivare a livelli insensati.
Nessuno si dovrebbe prendere un quarto del tuo lavoro solo perchè intercetta i tuoi clienti.

Vedremo come va, in ogni caso noi siamo qui per aiutarvi!

Interessante? Contattaci

11 thoughts on “Perchè Airbnb sta vincendo”

  1. Grazie Marino e Lorenzo.
    Cinzia, Wimdu va e viene, nel senso che a volte non manda prenotazioni per mesi poi di colpo di sveglia.
    Dipende sicuramente da dove spingono con la pubblicità.
    Noi carichiamo sempre in Wimdu perchè comunque qualcosa alla fine bene o male porta.
    L’interfaccia non è malaccio, siamo un po’ sotto il livello di HouseTrip e spesso ha cose che non funzionano, tipo la mappa, con un servizio clienti che, anche lui, va e viene (a volte proprio non rispondono).
    Diciamo che vale comunque sempre la pena caricare anche in Wimdu.

  2. Noi purtroppo ci siamo trovati malissimo con Airbnb.
    Piu di 2 anni di centinaia di prenotazioni e di feedback a 5 stelle, mai un problema e un giorno SENZA ALCUNA MOTIVAZIONE e con una mail di 2 righe hanno deciso di bloccarci l’account.
    Abbiamo cercato di contattarli un milione di volte per capire che cosa stava succendendo…la loro risposta? Non siamo tenuti a dare spiegazioni, Airbnb ha il potere di cancellare l’account senza dare spiegazioni e senza motivazioni.
    NON LO CONSIGLIEREI NEANCHE AL MIO PEGGIOR NEMICO

  3. Fino a un anno fa homeaway per me era la perfezione, da che hanno introdotto le stramaledette prenotazioni online li odio a morte.
    Io consiglio Resido.it (o ferienhausmiete.de, o come lo chiamano nel paese in cui siete interessati).
    E’ un sito molto spartano, nulla a che vedere con i concorrenti e no, onestamente non lo consiglierei ancora come unica fonte di pubblicità per il vostro appartamento, non è ancora abbastanza diffuso.
    Ma ha due ENORMI pregi.
    1-E’ ben posizionato sui motori di ricerca, dopo homeaway e tripadvisor c’è lui
    2-Si paga un fisso una volta l’anno e BASTA!
    Il cliente vede la mia casa, mi contatta via email, parliamo, ci mettiamo d’accordo e stop.
    Niente servizi bancari misteriosi, restrizioni bizzarre, impossibilità di collegare un sito web con i miei contatti perché poi homeaway o Airbnb hanno paura che gli tolga le commissioni.
    Ho ricevuto parecchie prenotazioni con loro, non so ancora come mi regolerò per il 2018, ma di sicuro continuerò l’abbonamento con loro.

    1. Condivido. Ma la versione italiana è posizionata malissimo nei motori di ricerca su ricerche fatte da Italia. Invece quella tedesca è posizionata al 3o o 4o posto dopo Homeway e FeWo.
      Pertanto va benissimo per rivolgersi a turisti tedeschi ma malissimo a turisti italiani.

Leave a Reply to cinzia Cancel reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.